Tag Archive 'speciazione'

Dic 05 2021

SPECIAZIONE UMANA E MONDO NUOVO

Secondo il dizionario la parola speciazione indica:

.

Il processo evolutivo di formazione di nuove specie a partire da quelle esistenti, per via di mutazioni che si accumulano in popolazioni rimaste isolate per tempi molto lunghi.

.

Si tratta di un termine utilizzato spesso in biologia ma ancora poco usato in psicologia.

Secondo il filologo e scrittore Igor Sibaldi:

.

Ciclicamente si verifica nelle civiltà un fenomeno che si chiama speciazione culturale, un momento specifico che delinea il formarsi di nuovi individui che si evolvono rispetto alla loro società. Sono più audaci, più esigenti, più energici, superano la propria epoca e creano prospettive eccezionali.
Del resto basta guardarsi intorno, per accorgersi di come l’umanità si stia scindendo tra costruttori di futuro e persone impaurite.

.

Secondo altri ancora:

.

La speciazione in atto è quella che sta portando milioni di persone a rinunciare alla propria responsabilità personale, delegandola in toto ai politici, ai media, a internet, ai dispositivi elettronici.

.

Personalmente credo che l’umanità stia scomparendo dal cuore della gente e quella capacità di amare e porgere aiuto, che un tempo definiva la nostra specie, sia oggi pericolosamente in estinzione.

La speciazione indica il formarsi di due specie diverse da una originaria.

E proprio questo è ciò che sta avvenendo attualmente tra gli esseri umani:

  • Alcuni preferiscono seguire le direttive di chi gestisce il potere nel mondo.

  • Altri invece scelgono di ascoltare i dettami della propria coscienza (ultimamente sempre più in contrasto con le indicazioni dei potenti della terra).

Lo spartiacque tra le due specie è l’umanità: quella capacità di seguire l’impulso del cuore anche a discapito delle proprie comodità.

  • Ci sono persone che non riescono a ignorare la discriminazione sancita dal green pass e l’imposizione del siero sperimentale (chiamato impropriamente vaccino).

  • E ci sono persone convinte di dover seguire le direttive imposte dai governi mondiali per poter svolgere le attività che fino a poco tempo fa non avevano alcun bisogno di certificati sanitari.

Il crinale che divide una specie dall’altra è la delega del pensiero critico.

  • Chi sceglie di seguire le informazioni dei governi delega a chi detiene il potere la gestione delle cose e si libera di ogni responsabilità in merito alle proprie scelte di vita.

  • Chi invece non abdica al pensiero critico mette costantemente in discussione le direttive imposte dall’alto, assumendosi la responsabilità delle proprie scelte e decidendo autonomamente.

Questi due modi di affrontare l’esistenza hanno creato una speciazione che divarica i sistemi di decodifica della realtà fino a rendere impossibile il confronto e lo scambio di vedute tra le due specie.

Le due modalità di percezione, infatti, diventano sempre meno comprensibili per gli appartenenti alla specie diversa perché portano alla creazione di mondi interiori ed esteriori differenti.

La vita intima preforma la concretezza delle cose.

Ciò che crediamo, pensiamo e sentiamo, modella gli avvenimenti rendendoli congrui con i nostri vissuti interiori.

Questo avviene perché l’inconscio interagisce costantemente con gli eventi, intrecciando i vissuti interiori con la concretezza del mondo fisico.

La speciazione è un percorso evolutivo di definizione del sé, la conseguenza di una ricerca interiore (consapevole o inconsapevole), il processo necessario al manifestarsi della missione che siamo venuti a svolgere nel mondo.

Nessuno può sottrarsi al significato profondo della propria vita.

Chiamiamo vita l’esperienza che ci permette di sondare il mistero dell’esistenza.

E le nostre scelte ci conduco dentro un’esplorazione che dà forma e compimento al nostro esistere.

La speciazione è un fenomeno sociale ma, soprattutto, è un evento individuale, la conseguenza di un processo interiore.

Nasce dalle nostre propensioni intime e si sviluppa nell’ascolto della nostra coscienza.

Ognuno è diverso.

E ognuno deve seguire la propria voce interiore.

Perché quella voce, silenziosa e autorevole, ci conduce al posto giusto nel momento giusto, restituendo alla vita la sua pienezza.

Dalla speciazione prendono forma modi diversi di interpretare gli avvenimenti e si strutturano realtà differenti.

Oggi assistiamo ad un importante processo di speciazione.

Così, mentre alcuni sostengono indefessamente la validità delle direttive sanitarie imposte dai governi altri ne vedono la pericolosità e la tirannia.

Questi ultimi si impegnano a costruire un mondo nuovo: con nuovi ospedali, nuove scuole, nuovi modi di stare insieme e nuove possibilità di relazione.

Un mondo in cui l’amore, i sentimenti, la fratellanza e i valori del femminile non siano discriminati, derisi e violentati, ma guidino le scelte di ciascuno.

Un mondo in cui la responsabilità individuale, e non la delega, siano i criteri alla base dell’umanità.

Un mondo visibile soltanto alla specie che ne riconosce il valore.

Un mondo sconosciuto a chi, invece, ha bisogno di delegare le proprie scelte ad un potere esterno sentito come più competente, più forte e più rassicurante della propria intima verità.

Carla Sale Musio

Leggi anche:

COSTRUIAMO INSIEME UN MONDO NUOVO

No responses yet