Mag 27 2020

IMPARARE A RICONOSCERE LE ENERGIE

Published by at 03:45 under Psicologia,Psicoterapia

Si parla tanto di energia ma pochi sanno davvero cosa si intende con questa parola.

Secondo il dizionario il termine energia indica il vigore, la potenza di un organismo, la forza che permette di compiere un lavoro.

Nel linguaggio comune si parla di energia quando si vuole indicare qualcosa che è invisibile agli occhi ma possiede una propria realtà.

Diciamo che una persona ha una bella o una brutta energia per comunicare la sensazione provata in sua presenza, e ci riferiamo alle energie (delle cose e delle persone) per definire qualcosa di più dei soli attributi materiali.

In questa chiave, l’energia è una forza che sfugge ai cinque sensi e appare con chiarezza nella percezione interiore.

Credo che un mondo migliore non possa fare a meno di considerare le energie e imparare a riconoscerne la presenza e le qualità.

Il nostro mondo malato di materialità, tuttavia, si ostina a sottovalutare ciò che non si può toccare e monetizzare, perdendo di vista i fondamenti della salute e del volersi bene.

La salute, infatti, affonda le proprie radici nel sentimento di reciprocità che caratterizza le relazioni affettive e si sviluppa sulla possibilità di scambiarsi energie positive evolvendo e trasformando le energie negative.

.

Ma come distinguere le energie?

.

Le energie si riconoscono dagli effetti che provocano nel nostro mondo interiore.

Comunemente, diciamo che un’energia è positiva quando qualcosa o qualcuno ci fa sentire bene e la definiamo negativa quando ci fa sentire male.

Le energie sono soggettive e, come l’amore, ci coinvolgono senza che sia possibile oggettivarle, misurarle, riprodurle o testarle in laboratorio.

La dimensione affettiva è per natura impossibile da duplicare, ma non per questo possiamo liquidarla come inesistente.

Gli specialisti della psiche sanno bene quanto la salute e il benessere dipendano da questa realtà soggettiva e importantissima.

Ci sono persone che hanno scelto di dedicare la propria vita a riequilibrare le energie (del pianeta, dei luoghi, degli individui, degli animali, delle piante, degli oggetti…).

Sono uomini e donne dotati di una grande sensibilità e capaci di mantenere salda dentro di sé la percezione di ciò che non si può vedere, senza lasciarsi influenzare dagli stereotipi di cinismo, materialismo e indifferenza che ammalano la civiltà consumistica.

Queste persone si scontrano ogni giorno con un mondo che non le riconosce e le deride, accusandole di ciarlataneria, manipolazione, truffa, vanagloria… e chi più ne ha più ne metta.

Il loro lavoro produce risultati naturali.

E proprio la naturalezza rende difficile riconoscerne il valore.

I farmaci e i trattamenti della medicina ufficiale ci hanno abituato a osservare soltanto gli effetti materiali.

Eppure…

La salute, quando è naturale e spontanea, non si nota.

Ci accorgiamo della sua presenza solo se la perdiamo.

Il mondo non ha imparato a identificare le energie e a riconoscerne il potere.

Così, chi lavora utilizzando le energie per ripristinare gli equilibri naturali della vita incontra molte difficoltà a spiegare ciò che fa.

Durante il mio percorso personale e professionale ho incontrato tante persone capaci di lavorare con le energie, e grazie al loro aiuto e ai loro insegnamenti la mia abilità di osservazione e la mia salute hanno ricevuto un grande potenziamento.

Una di queste è l’ideatrice del R.A.M., Ramita Satta Manca, che affianca spesso il mio cammino interiore sostenendomi con i suoi trattamenti quando sento il bisogno di ristabilire l’equilibrio energetico dentro di me.

I suoi lavori a distanza sono potenti, efficaci, armonizzanti e… difficili da spiegare con le parole.

Perché agiscono nel mondo interno (a livello delle sensazioni psicofisiche) regalandomi visioni, idee e intuizioni capaci di restituire entusiasmo, benessere e profondità alla mia vita.

Coinvolgono il corpo, la psiche, l’emozione e le sensazioni intime.

La mente fatica a comprendere.

Il cuore si sente a casa.

Quando emergo da un suo trattamento ho le idee chiare anche se razionalmente non saprei spiegare perché.

Ci sono cose che la ragione non comprende.

Sono realtà che appartengono al cuore.

Parlano il linguaggio dell’amore.

Aprono verità personali.

E permettono alla vita di dispiegare il suo significato.

A tutto tondo.

Carla Sale Musio

  Vuoi saperne di più?

Clicca qui


Nessun Commento

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento

Anti-spam: complete the task