Sensibile, intuitivo, altruista? ATTENZIONE! Potresti avere una personalità creativa…

La personalità creativa è… uno stile di vita ricco di sensibilità e di inventiva.

Un modo di essere naturale e spontaneo in tutti gli esseri umani.

Per natura la specie umana è aperta, curiosa degli altri e desiderosa di scoprire e condividere.

Purtroppo, però, proprio a causa di questa innata disponibilità è facile influenzarne i comportamenti.

L’attenzione verso il prossimo e l’affettività fanno di noi una razza addomesticabile.

E, nel corso del tempo, creature ciniche e senza troppi scrupoli si sono approfittate della nostra indole mite e cooperativa per usarci come strumenti al servizio di una smodata ambizione di potere.

È così che una piccola elite tiene in mano le sorti del mondo.

Grazie alla suggestione, a sofisticate tecniche psicologiche e a un impiego abile e scaltro di competenze ipnotiche e manipolazione di massa, i pochi che gestiscono le sorti di molti ridisegnano quotidianamente il nostro pensiero, portandoci a scegliere le cose, le situazioni e le emozioni che hanno previsto per noi.

Siamo creature naturalmente amorevoli, pronte a collaborare e disposte a porgere aiuto durante le difficoltà ma la nostra fiduciosa disponibilità… ci rende pericolosamente manipolabili.

Lo studio del comportamento animale rivela il funzionamento della reciprocità nelle specie diverse dalla nostra e mette bene in evidenza come un’insopprimibile curiosità (quello che comunemente è chiamato: bisogno di fare amicizia) presti facilmente il fianco allo sfruttamento e all’abuso.

Tanto negli animali quanto negli esseri umani.

Tra gli animali, l’addomesticabilità è un requisito essenziale per la selezione, l’allevamento e lo sfruttamento al servizio dell’uomo.

Più una razza è domestica più aumentano i rischi e le probabilità che venga utilizzata a vantaggio della razza umana.

Ma, proprio come per gli animali, anche per le persone è stato valido nei secoli lo stesso principio.

Progressivamente e impercettibilmente, quella piccola elite che governa il mondo ha coltivato il conformismo e fatto crescere l’indifferenza nei nostri cuori, affievolendo l’istinto e la sensibilità dalle percezioni coscienti fino a eliminarli quasi del tutto.

Grazie a un sapiente uso delle suggestioni emotive e delle tecniche di plagio, ciò che avevamo di amabile, dolce e pronto a donarsi si è trasformato in bisogni che hanno ben poco a che vedere con la disposizione naturale degli esseri umani.

Questa innaturale forzatura verso necessità poco spontanee e indotte da altri è causa di molteplici sofferenze psicologiche e genera tanta violenza nel mondo.

Numerosissime patologie mentali hanno origine da esigenze e desideri provocati artificialmente a discapito del primordiale bisogno umano di voler bene e di manifestarlo.

Ritengo che la personalità creativa sia la struttura originaria della nostra specie, il suo peculiare modo di essere naturale e spontaneo.

Purtroppo, questa nostra innata capacità di amare e la nostra istintiva creatività nel tempo si sono atrofizzate quasi del tutto, sepolte sotto una coltre di prescrizioni, emotive e comportamentali.

La personalità creativa è perciò una tipologia sana e naturale che, a causa delle manipolazioni subite, è stata resa irriconoscibile e sommersa sotto molte patologiche strutture di falso sé, insensibilità e cinismo.

Questa invisibile lobotomizzazione dell’autenticità, però, non colpisce tutti gli individui con la stessa intensità e mentre per molti seguire la corrente è diventato una necessità, alcuni incontrano ancora enormi difficoltà nel tentativo di conformarsi ai modelli prescritti.

Sono proprio questi ultimi ad avere una personalità creativa ancora pulsante e manifesta.

Gente scarsamente plagiabile e in possesso di un emisfero destro del cervello, attivo e vitale.

Persone che, non riuscendo a seguire gli standard imposti dalla società, spesso sono guardati con sospetto, incompresi, derisi, rifiutati o emarginati.

La personalità creativa segnala l’esistenza di una psiche capace di mantenere vivo il bisogno di cooperazione a dispetto del bombardamento psicologico subito quotidianamente.

Infatti, la libertà e l’autonomia che caratterizzano questa struttura di personalità, permettono a chi la possiede di non perdere mai il contatto con la propria istintiva verità.

Sono uomini e donne, dotati di una grande affettività.

Creature capaci di cogliere il mondo interiore anche dietro le apparenze.

Esseri muniti di una naturale sensitività.

Chi possiede una personalità creativa sente con forza il bisogno di riportare l’umanità al suo originario stato di disponibilità e condivisione.

Si tratta di anime venute al mondo per svolgere il compito prezioso di aiutare gli altri a risvegliarsi e a riappropriarsi della loro naturale amorevolezza.

Il cuore non è normale.

È vero.

Carla Sale Musio

Vuoi saperne di più? 

Leggi il libro:

LA PERSONALITÀ CREATIVA

scoprire la creatività in se stessi per trasformare la vita

anche in formato ebook

Ultimi commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

N/A lettori, amici e curiosi

TENIAMOCI IN CONTATTO