DIVERSI… ma non superiori

“Un europeo è diverso da un africano, un uomo è diverso da una donna, una bambina è diversa da un adulto, un gay è diverso da una lesbica.

Tutte persone diverse tra loro, che però sono anche uguali, perché tutti e tutte condividono la capacità di soffrire, gioire, comunicare, scegliere tra diversi comportamenti.

Uguali quindi per il loro diritto a vivere, a non essere schiavizzati, sfruttati, deportati dal loro paese, dalla loro famiglia, dal loro gruppo di affinità.

Queste persone però non sono gli unici abitanti della terra a condividere certe caratteristiche: una gallina è diversa da un rinoceronte, una trota è diversa da una rondine, un maiale è diverso da un alce, una mucca è diversa da una rana.

Gli umani sono diversi da ogni altra specie animale, ma condividono con la maggior parte di esse il fatto di essere soggetti consapevoli di una vita, il fatto di fuggire il dolore, il fatto di ricercare la libertà.

Sono quindi diversi, ma uguali.

Gli umani, però, hanno trasformato la differenza in superiorità, in diritto di supremazia.

Dire che un uomo è diverso da una gallina è sacrosanto, ma dire che grazie a questa differenza l’uomo può rinchiudere una gallina, può sfruttarla e usarla in base alle sue necessità, e sempre per questo può ucciderla quando non gli serve più, significa accettare l’ideologia del dominio.

Pensiamoci bene: perché i bianchi schiavizzano i neri? Perché i Rom e altre popolazioni nomadi sono e sono state perseguitate?

Perché erano e sono diversi.

Perché qualcuno ha trasformato questa differenza in superiorità, ritenendo che la differenza da sé fosse motivo sufficiente per considerare il suo prossimo un essere senza importanza, una non-persona.

La liberazione animale è proprio questo: restituire alla differenza il suo reale significato, restituire alle specie animali il loro status di persone.

Farlo, finalmente, sulla base delle nostre scoperte, della nostra consapevolezza, della nostra empatia.

Farlo senza più ignorare l’evidenza, con un po’ più di coraggio.”

OPINIONI DI UN VEGAN

di Troglodita Tribe

trogloditatribe.wordpress.com

Questo articolo si trova sul numero di febbraio 2012 di: Terra Nuova http://www.aamterranuova.it

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Ultimi commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

N/A lettori, amici e curiosi

TENIAMOCI IN CONTATTO